Il Cimitero di Praga

Ho letto Il Cimitero di Praga di Umberto Eco.

… direi che la religione è anche la cocaina dei popoli, perché la religione ha spinto e spinge alle guerre, ai massacri degli infedeli, e questo vale per cristiani, musulmani ed altri idolatri, e se i negri dell’Africa si limitavano a massacrarsi tra loro, i missionari li hanno convertiti e li hanno fatti diventare truppa coloniale, adattissima a morire in prima linea, e a stuprare le donne bianche quando entrano in una città. Gli uomini non fanno mai il male così completamente ed entusiasticamente come quando lo fanno per convinzione religiosa.

 

Romanzone storico scritto divinamente, che arriva a raccontare la genesi de I Protocolli dei Savi di Sion e di tanto antisemitismo che ci ha accompagnato in questi secoli. Lo fa utilizzando lo stesso stratagemma che si ritrova anche in Q di Luther Blissett, ovvero racconta solo fatti realmente accaduti dove l’unico personaggio inventato è il protagonista al quale sono attribuite azioni svolte nella realtà storica da varie altre persone.

Scorre bene anche se non tiene incollati alla pagina come poteva aver fatto Il Nome della Rosa e si rischia di addormentarsi diciamo a tre quarti delle più di 500 pagine.

Su Anobii 4 stelline.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...