Bucarest

Piccolo riassunto del viaggio in Romania.

Ottavo giorno.

Bucarest non è niente di eccezionale, nel centro storico, per fortuna a pochi minuti a piedi dal nostro bunker, ci sono un po’ le solite cose, cioè il palazzo reale, qualche museo, vialoni con centri commerciali e stradine con negozi e ristoranti.

La visita più interessante della giornata è stata quella al Palazzo del Popolo. Adesso è la sede del parlamento rumeno, ma è nato come palazzo del potere di Nicolae Ceausescu.

La storia dice che l’inutilità e l’immensità del palazzo (secondo per dimensioni solo al Pentagono) furono tra le cause che scatenarono la rabbia del popolo rumeno alla fine degli anni ’80. La storia però dice anche che quando il regime crollò il palazzo era ancora in costruzione.

La Casa Poporului è stata poi terminata, anzi è ancora in fase di rifinitura, nello stesso modo in cui era stata progettata, ovvero inutile ed immensa, sempre a spese del solito popolo rumeno che ha visto cambiare solo poche facce al potere.

Del resto, come mi ha spiegato la guida imbarazzata, oramai era stata iniziata.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...