Il fantasma

Che palle i compiti a casa, io non ricordo niente di quando ero io a doverli fare.
Forse è trascorso troppo tempo.

Sembra che adesso i bambini delle elementari nel pomeriggio non facciano altro, io ricordo che stavo sempre fuori in cortile a giocare.
Allora, quando posso, aiuto Alberto.
Insieme a problemi, divisioni ed esercizi di grammatica, questo era uno dei compiti di oggi.

Usando il fantasma di Canterville da te disegnato inventa e scrivi una storia di fantasmi, castelli, sangue, urla, spavento…

Questa è la storia che abbiamo scritto insieme.

In un castello della Transilvania che è stato trasformato in un hotel chiamato Castel Dracula, succedono cose molto strane.
Questa è la storia che mi hanno raccontato quando sono stato lì in vacanza questa estate con la mia famiglia.
Un cliente dell’albergo non riusciva a dormire e decise di farsi una passeggiata.
Era una notte d’estate e nel cielo splendeva una bellissima luna piena.
Decise di andare a guardare la luna sulla terrazza del castello che divide la zona dell’ingresso da quella delle camere.
Ad un certo punto si spaventa, si avvicina troppo al bordo e cade di sotto.
Aveva visto salire nella terrazza quello che a lui sembrava un fantasma: un uomo tutto sporco, pieno di sangue e con del filo spinato avvolto intorno alle mani ed alle gambe.
L’ospite, dopo essere caduto sul filo spinato che c’è intorno al castello, riuscì ad alzarsi.
Tutto sporco, sanguinante e con dei pezzi di filo spinato ancora addosso tornò verso le camere ed attraversando la terrazza vide un uomo in pigiama che guardava la luna piena.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Alberto.

6 commenti su “Il fantasma

  1. flofflo ha detto:

    Siete meravigliosi… e io insisto col dire che sei tenero, altroché 🙂

  2. Nuvola Rossa ha detto:

    il disegno m’assomiglia…i capelli, il minidress e gli stivaletti…

  3. bimba93 ha detto:

    mi sono emozionata… quanto mi mancano queste cose, sembra sia passata una vita..
    sei un papà meraviglioso, ne sono sicura..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...