Chiusure

Sempre lo stesso giorno, 16 settembre 1916, fra le migliaia di uomini che ricevettero l’ordine di entrare in azione, c’era il soldato semplice Henry Farr, il quale si rifiutò di andare in prima linea. “Non ce la faccio” disse. Afferrato e letteralmente trascinato avanti, mentre urlava e si dibatteva, riuscì a divincolarsi e a fuggire nelle retrovie. Era appena stato dimesso dall’ospedale, dov’era stato ricoverato per nevrosi traumatica. Era al fronte dal 1914. Processato per codardia da un tribunale militare, fu condannato a morte e giustiziato.

Martin Gilbert – Cit. 2

Chiusure

Annunci

2 commenti su “Chiusure

  1. flofflo ha detto:

    Imponente e austero.

    • Mohawk ha detto:

      Affascinante quello che l’uomo crea per modificare la percezione dei fatti.
      Un monumento che celebra il massacro di una generazione di ragazzi mascherato dietro la gloria e l’eroismo. Ne ho pubblicati oramai più di 50, ma me ne mancheranno almeno altri 100, forse più.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...