Cell

Cell_by_Stephen_King[1]Dunque è così che ci comportiamo. E’ così che funziona quando tutto va a catafascio. Quando non ci sono le telecamere in funzione.

Primo ottobre, a Boston ed in ogni altro luogo del mondo un impulso di origine sconosciuta fa impazzire chiunque utilizzi un telefono cellulare. La maggior parte degli esseri umani si trasforma in bestie feroci. La civiltà come la conosciamo noi è azzerata in un istante. Il nostro eroe, un tranquillo bostoniano ed una ragazzina formeranno un improvvisato gruppo di superstiti che cercherà di sopravvivere, di trovare i parenti ancora in vita, di capire cosa stia accadendo e come venirne fuori.

Forse questo Cell, pubblicato nel 2006, non è l’opera meglio riuscita di Stephen King, a me è mancata quell’ansia del girare pagina ad ogni costo, ricrea azioni ed ambientazioni da Zombie, deve molto a Io sono Leggenda, ma rimane molto lontano dal thriller psicologico.

Come in altre sue opere King ama analizzare come l’uomo reagirebbe di fronte ad avvenimenti estremi ed improbabili, come l’amore, l’odio e le regole base della convivenza civile possano saltare in un secondo se scompare il mondo che le ha create.

Alla base noi non siamo affatto homo sapiens. Il nostro nocciolo è la follia. La direttiva primaria è l’omicidio. Quello che Darwin per delicatezza non ha voluto dire è che se siamo diventati i padroni del mondo non è stato perché siamo i più intelligenti o nemmeno i più crudeli, ma perché siamo sempre stati i più pazzi e sanguinari figli di puttana della giungla.

Scritto benissimo, ma ho letto di meglio.

Su Anobii 3 stelline.

Annunci

Un commento su “Cell

  1. Annù ha detto:

    ottima recensione 🙂 concisa e precisa. Mi stupisce che King abbia usufruito di un tema piuttosto trito. Di lui ho amato molto Misery, Il gioco di Gerard e Incubi e Deliri.
    Attendo di leggere la metà oscura.
    Passa a leggere la mia su Umberto Eco – Il Pendolo di Foucalt, se ti va 🙂

    -Annù

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...