Inferno

infernoPerché ogni tanto bisogna leggere i famosi best sellers che leggono tutti e che piacciono a tutti. Tanto per rendersi conto.

Ho visto questo librone in biblioteca, avevo già letto a suo tempo Il Codice da Vinci ed ero curioso.

La popolazione della terra ha impiegato migliaia di anni, dagli albori dell’umanità fino all’inizio dell’ottocento, per arrivare a un miliardo di persone. Poi, incredibilmente, sono bastati cento anni per raddoppiare e arrivare a due miliardi, negli anni venti del secolo scorso.  Dopodiché, in cinquant’anni la popolazione è nuovamente raddoppiata e negli anni settanta è arrivata a quattro miliardi. Come può immaginare, raggiungeremo presto gli otto miliardi.

Uno scienziato pazzo vuole risolvere il problema del mondo a suo modo, aiutato dalla classica organizzazione segreta onnipotente. Il nostro eroe, aiutato dall’onnipresente bella ragazza, dovrà semplicemente salvare il mondo.

Questo Inferno è un misto tra una caccia al tesoro, con tanto di indizi misteriosi da decifrare e di prove da superare, ed una dettagliata guida turistica di Firenze, Venezia ed Istanbul.

Dan Brown riesce solo a farti venire la voglia di visitare queste città, e qualche luogo della vicina Firenze che non conoscevo andrò sicuramente a cercarlo appena ne avrò occasione. Spero non si sia inventato troppo.

Per il resto ho già detto abbastanza.

I luoghi più caldi dell’inferno sono riservati a coloro che in tempi di grande crisi morale si mantengono neutrali.

Su Anobii 2 stelline, ad esagerare.

Annunci

2 commenti su “Inferno

  1. romolo giacani ha detto:

    Ma proprio ad esagerare…:-)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...