Les Baux-de-Provence e Pont-du-Gard

Il mio viaggio in Francia/5

12 agosto, Baux-de-Provence, Pont-du-Gard

Dopo la Camargue eccoci in Provenza.

Prima tappa Les Baux-de-Provence, piccolo paese dal quale si gode di una vista strepitosa e con un castello dove sono state ricostruite al suo interno diverse macchine da assedio medievali, con un ottimo percorso audioguidato e con delle rappresentazioni in costume.
Baux è il paese che ha dato il nome alla Bauxite, scoperta per la prima volta nelle colline qui intorno.

Volevamo poi andare ad Avignone passando per il Pont-du-Gard, ma ad Avignone non ci siamo arrivati.

Il Pont-du-Gard è in realtà un acquedotto romano costruito 2000 anni fa, pensavamo fosse un’opera da vedere solo da lontano, magari passando con la macchina, invece ci siamo fermati diverse ore nel parco che lo circonda e ci siamo fatti, come tutti, un bel bagno nelle acque gelide del Gardon.
In serata il ponte viene illuminato con una serie di luci che cambiano spesso colore, rendendo veramente unica la scenografia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...