Road to Manituana / 1

Ho iniziato la mia nuova impresa, spero non mi occorrano anni come fu per Q.

Ho iniziato a leggere ad Alta Voce il romanzo Manituana di Wu Ming.

Ho iniziato a leggerlo ed a registrarmi, ne nascerà un Audiolibro, per uso personale o poco più.

L’ho già fatto con Q, come ho spesso scritto su questo blog.

L’ho già fatto con Baol di Stefano Benni.

L’ho già fatto lo scorso anno con Proletkult, sempre di Wu Ming.

Manituana per me rappresenta molto, non solo è il romanzo più bello, ma è quello dal quale ho preso il mio avatar ed il mio nome.

I mezzi tecnici che ho a disposizione non sono eccezionali: registro con il microfono interno del mio iPad nello studio di registrazione che è la mia auto.

Questa volta dovrò confrontarmi con la pronuncia dei nomi Mohawk, che naturalmente sarà completamente a caso, spero solo di pronunciare lo stesso nome sempre nello stesso modo e soprattutto dovrò affrontare lo slang Burgessiano del Mohock Club, non l’ho neanche riguardato prima di iniziare la lettura, per non spaventarmi.