Ventiquattromaggio

Eccoci, oggi è il 24 maggio, cento anni fa è iniziata la Grande Guerra.

Non dico nulla, in questi giorni le parole non mancano.

Ne approfitto per pubblicare, anche sulla pagina principale del blog, una galleria delle immagini che sto raccogliendo oramai dall’ottobre del 2012.

Per quei pochissimi lettori tra i miei pochi lettori che ancora non lo sapessero, sto cercando di fotografare TUTTI i monumenti e le lapidi che ricordano la Prima Guerra Mondiale presenti nella provincia di Siena.

Ad oggi ne ho fotografati 112, ne ho pubblicati su WP solo 64, mancano ancora 146 località da visitare.

A questo punto spero di finire per la fine del 2018.

Annunci

Frosini

Il lavoro è ancora lunghissimo, per adesso ho trovato 108 tra monumenti e lapidi, mancano ancora circa 200 paesi da visitare.
La provincia di Siena è grande e dispersiva. Ma oramai ho iniziato e non posso lasciare questo lavoro a metà.
Magari vi risparmierò qualche foto e mi limiterò a pubblicare solo quelle più interessanti.
L’obiettivo finale rimane sempre il mio fotolibro.

Frosini

Vagliagli

Ci si potrebbe soffermare per giorni e giorni a contemplare le rovine e a immaginare le tragedie che si sono verificate qui, in ogni angolo. Se le pietre potessero parlare e dire ciò di cui sono state testimoni, e se potessero raccontare i pensieri che hanno colto sui volti dei morenti, dubito che ci sarebbero ancora guerre.

Colonnello Alan Brooke, 9 ottobre 1918

Martin Gilbert – Cit. 2

Vagliagli

Collalto

La notte è oscurissima; il cielo è pieno di stelle; fa un freddo ghiaccio che penetra nelle ossa e intorpidisce le membra. E bisogna star fermi e dormire – chi ha sonno – così, senza coperte né mantelline… Il cannone tuona sempre, ma il fuoco d’artiglieria non ha l’intensità di oggi. Nella notte parlano il fucile e la mitragliatrice…

Lettera del ten. Giudici, XX reparto d’assalto, 27 ottobre 1918

Gianni Pieropan – Cit. 1

Collalto