C’erano una volta… Sdemoika/2

Con quasi un anno di ritardo.

Le foto più belle della serata degli Sdemoika al CSOA Ex Mattatoio di Ponte San Giovanni, era il 23 febbraio del 2013.

La fotocamera è la mia Nikon d5100, la mano è di Stella, i colori sono rielaborati con iPhoto.

Annunci

C’erano una volta… Sdemoika/1

E’ passato piu di un’anno dalla serata all’Afterlife di Perugia, era il 26 gennaio 2013.

Gli Sdemoika in questo momento sono in attesa. Di un nuovo batterista? Che torni dall’Inghilterra il vecchio batterista? Che torni a tutti la voglia di suonare?

Intanto pubblico un po’ di foto fatte lo scorso anno.

Io sono quello con la maglia dei Briganti, la mia squadra di rugby, la fotocamera è la mia Nikon d5100, la mano è di Stella, i colori sono rielaborati con iPhoto.

San Domenico

Una foto come mille altre, fatta prima di raggiungere la macchina, senza pensarci troppo. Ed infatti mi sono accorto poi di aver lasciato l’impostazione del bilanciamento del bianco sbagliata. Ho provato a correggere i colori con iPhoto ed è venuto fuori questo cielo assurdo. Una foto inutile è diventata una foto strana, particolare, inutile lo stesso però.

San Domenico con il Duomo sullo sfondo.

San Domenico

Madonna di Vitaleta

Quella della Cappella della Madonna di Vitaleta non è certo una foto originale.

E’ una delle immagini più caratteristiche della Val d’Orcia e basta fare una veloce ricerca come questa per vedere infinite foto più belle di questa.

Però non è colpa mia se fa parte del panorama delle mie normali giornate lavorative. Non ho resistito alla tentazione.

La foto non è bella, però non c’ho neanche perso tempo. Ho fermato l’auto, sono sceso ed ho scattato.

Cappella Vitaleta

Lontano dal fronte

Sono venti anni che giro con la macchina per le provincie di Siena e Perugia. Vedendo in ogni più piccolo paese un monumento (o una lapide) che ricorda i caduti nella Prima Guerra Mondiale ho sempre avuto come idea quella di fotografarli e raccoglierli tutti. Ho aspettato di avvicinarmi al centenario, ho aspettato di avere una macchina fotografica decente, ho aspettato di avere un territorio geograficamente uniforme su cui lavorare.

Ho iniziato la mia impresa nell’ottobre dell scorso anno, e lo annunciavo con questo post.

Nell’inverno il lavoro è andato avanti a rilento causa il maltempo, in questi 5 mesi ho fotografato solo 33 monumenti o lapidi ed alcune foto le ho pubblicate qui. (appena tornerà il mio iMac riprenderò la pubblicazione)

Ho però scoperto di non essere l’unico ad aver avuto questa idea.

Ho appena comprato il volume Lontani dal fronte, monumenti e ricordi della Grande Guerra nel Senese.

Ci sono le foto e le descrizioni storico-architettoniche di tutti i monumenti della provincia di Siena. Un bellissimo lavoro, peccato che l’idea era la mia!

Che fare? Continuo lo stesso la mia opera, io non avrei mai avuto modo di risalire alle notizie, però sto facendo fotografie decisamente migliori rispetto a quelle che ci sono in questo libro.

Cosa ne farò a fine lavoro? Non lo so, sicuramente un libro fotografico per me.

Per la gioia di tutti spero di tornare a pubblicare presto altre immagini, intanto la mia Nikon d5100 è sempre con me.

Quindicidiciotto

Ho un’impresa da compiere.

Voglio fotografare TUTTI i monumenti e le lapidi dedicate ai caduti nella Grande Guerra della provincia di Siena.

In provincia ci sono 36 comuni ed infinite frazioni.

E’ da anni che ho in mente questo progetto, aspettavo di avere una fotocamera decente ed aspettavo di diventare bravo.

La mia Nikon 5100 è perfetta, io bravo non lo sarò mai, ma non importa.

Oggi ho ufficialmente iniziato, con quello più vicino a me, quello del mio paese.

Non so se riuscirò a completare l’opera entro il 2015, magari ce la faccio per il 2018.