La vera storia di Capitan Uncino

Era una donna senza nome e senza passato, che aveva dato alla luce un bambino senza nome e senza futuro.

E’ sempre bello leggere le storie di Pierdomenico Baccalario ed è stato così anche per questo La vera storia di Capitan Uncino.

Se sappiamo tutto di Peter Pan, non sappiamo nulla del Capitano cattivo. Qui Baccalario ricostruisce la storia di un ragazzo che, da neonato figlio illegittimo del Re, finisce a fare il capitano di una nave pirata nei mari del sud est asiatico. Arriverà fino a Londra dove incontrerà quello che poi sarà l’autore del romanzo di Peter Pan e ispirerà a lui il personaggio di Capitan Uncino.

E’ una storia fantastica, ma resa incredibilmente reale, dove i protagonisti sono il coraggio di fuggire da una realtà non accettata, la voglia di scoprire nuovi mondi e naturalmente la fantasia.

E fu quel giorno che James capì che le persone vedono solo quello che vogliono vedere. E che ognuno di noi ha a disposizione un mondo invisibile, di cui può fare ciò che vuole.

Adesso il buon Peter è ancora più antipatico di prima ed Uncino ancora più simpatico.

Su Anobii 4 stelline.

Annunci

Il paese di ghiaccio

Ricordare è una battaglia perduta in partenza: il tempo non ricorda tutto. Sceglie cosa portare con sé e cosa abbandonare alle proprie spalle. Cosa far vivere e cosa uccidere. Tutti noi dobbiamo saper fare altrettanto. Ma come scegliere ciò che dev’essere ricordato? Non esiste una regola. I poeti dicono che si ricorda la bellezza, l’amore, i sentimenti o il dolore. I pittori ricordano i colori e la notte. I musicisti ricordano i suoni, incluso il suono più forte di tutti, quello del nostro cuore. Forse, infine, è questo il segreto: ricordarsi del proprio cuore e di quello che lo fa battere più velocemente.

Forse una delle frasi chiave di tutta la saga di Ulysses Moore che con Il paese di ghiaccio arriva al decimo episodio. Anche questo romanzo del buon Pierdomenico Baccalario l’ho letto ad alta voce, con la mia famiglia come pubblico e non so se mi emoziono più io a leggere o loro ad ascoltarmi.
Jason, Julia, Rick, Anita e Tommaso stanno trovando una risposta a tutti i misteri, persone date per morte forse non lo sono, i cattivi forse non sono poi così cattivi, le prime storie d’amore si fanno interessanti.

Siamo arrivati al decimo libro e ne mancano oramai soltanto due…