Il silenzio

Il silenzio

Don DeLillo

SilenzioPiù sono avanzati più sono vulnerabili.
I nostri sistemi di sorveglianza, i nostri dispositivi di riconoscimento facciale, la risoluzione delle immagini. Come facciamo a sapere chi siamo? Sappiamo che qua dentro comincia a fare freddo. Cosa succederà quando dovremo andarcene?

Sarà che avevo molte aspettative.

Sarà che il mio livello culturale non arriva a certi livelli.

Ad un certo punto tutto smette di funzionare, proprio tutto.

Idea interessante, magari sviluppandola.

Per fortuna erano solo 100 pagine.

La gente ricomincia a farsi vedere nelle strade, con una certa cautela all’inizio, e poi sulla scia di un senso di liberazione, tutti camminano, guardano, s’interrogano, donne e uomini, drappelli casuali di adolescenti, tutti che si accompagnano vicendevolmente mentre attaversano l’insonnia di massa di questo tempo inaudito.

Io questo romanzo non l’ho capito.

Giudizio 2/5 ★★

Jefferson’s

A natale 2020 ho deciso di farmi un regalo.
Ho scelto questa bottiglia per vedere che effetto fa alzare di un pochino il livello dei Bourbon.

La bottiglia è bellissima, il contenuto forse non sono in grado di apprezzarlo come meriterebbe.
Di profumi e di sapori se ne sentoni diversi, ma chi li riconosce?

Comunque va bene così, continuerò a scegliere in base al fascino delle bottiglie.

Jefferson’s Kentucky Straight Bourbon

Produttore
Jefferson’s

Nazione
Stati Uniti

Varietà
Kentucky Bourbon Small Batch

Ingredienti
60% mais, 30% segale, 10% orzo maltato

Gradazione
41,15%

Per la produzione di Jefferson’s Bourbon vengono miscelati fino a quattro diversi whisky bourbon lisci del Kentucky di età dai 6 ai 10 anni.

Al naso è fresco con note piccanti di rovere, vaniglia, caramello e sentori di fumo. Al palato è morbido con note di caramello, vaniglia, spezie con sentori di scorza d’arancia e miele. Il finale di breve durata, con note di vaniglia crema pasticcera e mais. (fonte: bottiglieriadelmassimo.it)

La chimica della bellezza

Ho ascoltato: La chimica della bellezza

di Piersandro Pallavicini

letto da Luca Della Bianca

Audible, 9h e 32min

Piersandro Pallavicini è sempre un piacere.

In questo divertente romanzo intreccia la storia della chimica supramolecolare con le avventure di un gruppo di chimici alle impegnati in uno strano convegno in Svizzera.

Spesso l’autore (professore ordinario in Chimica a Pavia) si dilunga nelle spiegazioni techiche e questo fa pensare che tutto l’intreccio sia una scusa per parlare della sua chimica, ma rimane comunque scorrevole e piacevole anche per chi come me di chimica non capisce nulla.

La storia è divertente, i personaggi sono caratterizzati benissimo e ci si affeziona facilmente a tutti, soprattutto al bassotto Pirloux.

Nel mio caso il romanzo l’ho ascoltato e devo quindi aggiungere che la lettura di Luca della Bianca è eccezionale, il suo professor De Reitner è insuperabile.

Giudizio 4/5 ★★★★

Volevo solo camminare

Ho ascoltato: Volevo solo camminare

di Daniela Collu

letto da Daniela Collu

Audible, 3h e 20min

Volevo solo camminareLa blogger e conduttrice radiofonica/televisiva Daniela Collu nell’estate del 2018 ha percorso il Cammino di Santiago e in questo libro racconta la sua esperienza.

Testo veloce, leggero e divertente.

Le avventure di Daniela sul cammino più percorso e più famoso del mondo non possono che far venire la voglia di preparare lo zaino e di partire.

Ho infatti preso la mia storica decisione: partirò anch’io per il Cammino di Santiago

Naturalmente non è una cosa che si improvvisa in un giorno, e poi per percorrerlo tutto ci vogliono almeno 40 giorni di cammino (Daniela Collu ne ha percorso una parte impiegando un paio di settimane).
Dato che io con il mio attuale lavoro 40 giorni non potrò mai trovarli, ho deciso che partirò per Santiago appena andrò in pensione, quindi diciamo almeno tra una quindicina d’anni, bene che vada.
Però l’importante è avere un obiettivo davanti a sé.

Grazie Daniela, dopo averti scoperta come ospite nel podcast di Enrico Brizzi e dopo aver letto questo libro, magari potrei anche guardarti in qualche programma televisivo.

Giudizio 3/5 ★★★

IgNobel

IgNobelHo ascoltato il podcast: IgNobel
di Luca Perri e Adrian Fartade
edito da Audible
16 puntate per 11 ore e 46 minuti
★★★★

Due bravi e simpatici scienziati e divulgatori con la scusa di raccontare i più interessanti e divertenti premi IgNobel compiono un interessante viaggio nella scienza.
In ogni episodio si paerte da una ricerca premiata per poi sviluppare un tema ogni volta diverso(passione, metodo, pazienza, spinta, ecc.)

Un modo davvero divertente per approfondire molti temi, adattissimo anche per chi di scienza non ne sa nulla, per sottolineare che alla fine non esistono ricerche e scoperte inutili.

Consigliatissimo.